Messaggio
  • Informativa in adempimento degli obblighi previsti dall’Art. 10 della Direttiva n. 95/46/CE, nonchè di quanto previsto dalla Direttiva 2002/58/CE, come aggiornata dalla Direttiva 2009/136/CE, in materia di Cookie.
    Questo sito utilizza i cookie per gestire autenticazione, navigazione, ed altre funzioni. L’utilizzo di questo sito costituisce accettazione implicita all’uso dei cookies sul vostro dispositivo.

Notizie Notizie flash Vittoria di Giamboi su Fiat X 1/9 al 14° Slalom Torregrotta-Roccavaldina
Warning: imagecreatefrompng(): '/home/gianfrancocunicoclub/gianfrancocunicoclub.it/htdocs/images/stories/immagine69.bmp' is not a valid PNG file in /home/gianfrancocunicoclub/gianfrancocunicoclub.it/htdocs/plugins/content/fboxbot.php on line 483
Vittoria di Giamboi su Fiat X 1/9 al 14° Slalom Torregrotta-Roccavaldina Stampa
 
Vittoria di Giamboi su fiat x1/9
Torregrotta-Roccavaldina


L’esperto pilota locale si è imposto nella prima gara del Tricolore vincendo la terza manche. Sul podio anche il calabrese Agostino Fallara su Fiat 127 ed il campano campione in carica Luigi Vinaccia su Osella PA 9.
Corsa iniziata sotto la pioggia battente cessata solo alla fine. Il grande pubblico ha sfidato il meteo.

 

 

Torregrotta (ME), 5 aprile 2009 –  Alfredo Giamboi su Fiat X 1/9 di gruppo Speciale, ha vinto con il tempo di 3’09”91 il 14° Slalom Torregrotta Roccavaldina, prova d’apertura del Campionato Italiano, promossa dal Gianfranco Cunico Club con l’organizzazione tecnica dell’Automobile Club Messina. La competizione è iniziata sotto una pioggia battente, che ha portato il direttore di gara a pretendere l’equipaggiamento delle vetture con gomme da bagnato. La pioggia ha poi concesso tregua dalla metà della seconda manche. Il pubblico, che ha assiepato il percorso sin dalle prime ore della mattina, è rimasto a godersi lo spettacolo dei protagonisti del Campionato Italiano fino alla fine, incurante delle condizioni meteo avverse. A dare il primo via alla competizione la Giunta Comunale di Torregrotta con il Sindaco dott. Antonino Caselli, che ha ringraziato i presenti e sottolineato l’importanza dell’evento per il comune unitamente all’Assessore allo Sport Michele Sindoni.
L’esperto vincitore di Novara di Sicilia ha iscritto il proprio nome nell’albo d’Oro della corsa messinese grazie alla vittoria nella terza manche sui 3,5 Km di percorso di gara ricavato sulla S.P. 59, perfettamente coadiuvato dalla sua Fiat X 1/9, sulla quale lo stesso pilota e preparatore ha appena montato il nuovo motore da 1800 cc.. –“Ottimo risultato per la gara d’esordio del nuovo motore preparato dal messinese e piemontese d’adozione Gullì Motors - ha commentato Giamboi al traguardo – ho cercato la prestazione soltanto nella terza manche poiché non disponevo di idonee coperture da bagnato. Provo un’immensa gioia per la vittoria conquistata in csaa ed in una prova del tricolore, che si aggiunge ai miei dieci precedenti successi”-.
Secondo gradino del podio per il reggino Agostino Fallara al volante della Fiat 127, anch’essa di gruppo speciale. Anche il calabrese ha ottenuto la sua prestazione nella terza manche di gara, nella quale ha dato il tutto per tutto sul percorso ed attraverso le 13 postazioni di rallentamento, con una vettura in assetto da asciutto. –“non avevo mai corso a Torregrotta –ha spiegato Fallara – non diponevo di gomme da bagnato e la vettura era regolata per l’asciutto. Ho tentato nella terza manche anche assumendo qualche rischio ed è andata bene. La mia 127 preparata da mio fratello Bruno, ha funzionato al meglio permettendomi di salire sul podio”-. Terzo sul podio il campano campione italiano in carica Luigi Vinaccia al volante della Osella PA 9 Alfa Romeo, preparata dalla Catapano Corse. Il detentore del tricolore non ha voluto rinunciare ad una corsa alla quale è particolarmente legato e che ha vinto 4 volte. Il bravo pilota napoletano ha atteso la terza manche per scendere in campo, ma il tracciato reso insidioso dalla pioggia caduta, non ha permesso all’Osella sport prototipo di esprimersi al meglio. –“Avevo un set up da asciutto, che ho deciso di non modificare per le notizie confortanti che giungevano dal percorso. Invece mi sono ritrovato condizioni ancora di bagnato, anche nella terza manche, che non hanno garantito un’opportuna stabilità alla mia Osella”- sono state le parole del partenopeo all’arrivo.
Con il 4° posto assoluto il catanese Giuseppe Messina si è aggiudicato il gruppo GTI al volante della Renault Clio RS, seguito dal migliore del gruppo prototipi, l’altro etneo Domenico Polizzi con la Autobianchi Y10 spinta da motore Kawasaki di derivazione motociclistica. Sesta piazza per il pilota e preparatore messinese Giacomo Munafò che con la sua elaborata Fiat 127, ha preceduto la Peugeot 205 del pilota catanese di Boancavilla Sebastiano Cusmano, sempre di gruppo speciale. Ottava piazza per il peloritano Francesco Schillace su Fiat 126 con motore Suzuki, davanti all’esperto nisseno Maurizio Anzalone, che ha ottenuto il miglior tempo assoluto nella 2^ manche con la sua Renault Clio RS di gruppo GTI. Decima posizione per il calabrese Michele Marra su Peugeot 106 di gruppo GTI.  Dopo un anno di assenza dalle gare il catanese Giacomo Benenati ha festeggiato con la vittoria di gruppo N ed il 12° posto assoluto il suo rientro al volante della Renault Clio RS. Il pilota del Rally Team ha atteso le migliori condizioni di fondo della 3^ manche per cercare la prestazione, a causa di un problema all’idroguida della Clio. Successo in gruppo A per il trapanese Pietro Fazio al volante della Citroen Saxo, grazie alla migliore prestazione ottenuta nella 2^ manche. La prima manche di gara è stata vinta dal rallista locale Giuseppe Scibilia al volante della sua Renault Clio RS.

 

 

Classifica dei primi 10classificati: 1. Alfredo Giamboi (Fiat X 1/9), punti 189,91; 2. Fallara (Fiat 127), p. 191,01; 3. Vinaccia (Osella PA 9/90 A.R.), p. 191,97; 4. Messina (Renault Clio RS), p. 193,19; 5° Polizzi (Autobianchi Y10 Kawasaki), p. 193,39; 6° Munafò (Fiat 127), p.193,65; 7. Cusmano (Peugeot 205 Rally), p. 194,12; 8. Schillace (Fuat 126 Suzuki), p.194,68; 9. Anzalone (Renault Clio RS), p. 196,23; 10. Marra (Peugeot 106 Rally), p. 196,40.